Share Button

Prima, con il tenezio, il linfonodo sentinella suonava nel cavo ascellare quando lo si cercava, in corso di intervento per neoplasia della mammella.
Il suono non era un gran che, un pò monotono ma efficace.

Ora, con il verde Indocianina brilla, nella sala operatoria con le luci abbassate e la sonda che lo inquadra.
Si toglie e lo si manda al patologo per l’esame istologico al congelatore.

Accanto al ringraziamento ufficiale della dirigenza dell’ASL AL, il nostro grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona per aver donato questa nuova apparecchiatura all’Unità di Senologia dell’ospedale di Tortona.

In passato ci aveva donato l’apparecchiatura per fare le biopsie stereotassiche in corso di Mammografia e dal 2005 siamo in grado di farle, ormai con esperienza e abilità da parte dei radiologi veramente notevoli.
Ora con il PDE e il verde Indocianina troviamo il linfonodo sentinella direttamente in sala operatoria, senza mandare le pazienti in altro nosocomio il giorno precedente, senza usare il tecnezio che richiede smaltimento speciale, gestendo meglio le liste d’attesa.

Per l’ASL AL si prevede un bel risparmio, per la donne meno disagi…la cura della malattia sempre in cima ai nostri sforzi.
GRAZIE MILLE!!!

Maria Grazia Pacquola

Share Button